Valutazione del rischio chimico e redazione del documento di valutazione del rischio chimico come da D.LGS. 2 febbraio 2002, n. 25

Documento di Valutazione del Rischio Chimico

completo di procedura di emergenza con relative planimetrie per evacuazione in  caso di pericolo, prove di evacuazione, con relativo verbale; sistemazione registro prevenzione incendi

Documento di Valutazione del Rischio Incendio

Valutazione del rischi vibrazioni come da articolo 202, del D.LGS 81/2008

Vibrazioni

SOP051A - Cartelli solo simbolo

Valutazione del rischio come da direttiva ATEX 94/9/CE: Atmosfere Esplosive

VALUTAZIONE ATEX

Assistenza all’elaborazione e stesura del documento di valutazione del rischio (DVR) in conformità alle indicazioni dell’art. 17, comma 1, lettera a)

Documento di Valutazione dei Rischi

Assistenza all’elaborazione e stesura del documento Piano Operativo di Sicurezza. Art. 89, comma 1, lettera h del D.LGS 81/2008 e sue m. e i.. E’ il documento che il datore di lavoro dell'impresa esecutrice redige, in riferimento al singolo cantiere interessato, ai sensi dell'articolo 17 comma 1, lettera a), i cui contenuti sono riportati nell’ ALLEGATO XV

POS

Assistenza all’elaborazione e stesura del documento Piano di Sicurezza e Coordinamento. Art. 100 del D.LGS81/2008 e sue m.e i. Il piano è costituito da una relazione tecnica e prescrizioni correlate alla complessità dell'opera da realizzare ed alle eventuali fasi critiche del processo di costruzione, atte a prevenire o ridurre i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori […]

PSC

AREA SICUREZZA

Casella di testo: CE S.r.l.
Casella di testo: D. LGS 9 aprile 2008, n. 81, integrato con il Decreto legislativo n. 106/2009 
TESTO UNICO SULLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

DUVRI: DOCUMENTO LAVORI INTERFERENTI: Art. 26, comma 3 del D.LGS 81/2008

SA10 - Segnali antincendioCasella di testo: RILIEVI FONOMETRICI

La CE S.r.l. è in grado di garantirvi sia rilievi fonometrici interni che ambientali.

I metodi e le apparecchiature utilizzate rispettano pienamente quanto esposto dalla legge, cioè: “sono adattati alle condizioni prevalenti in particolare alla luce delle caratteristiche del rumore da misurare, della durata dell'esposizione, dei fattori ambientali e delle caratteristiche dell'apparecchio di misurazione”.

I metodi utilizzati possono includere la campionatura, purché sia rappresentativa dell'esposizione del lavoratore

Casella di testo: VERIFICHE IMPIANTI DI MESSA ATERRA: DPR 462/2001

Partner commerciale

· IMPIANTI ELETTRICI DI MESSA A TERRA;

· INSTALLAZIONI E DISPOSITVI DI PROTEZIONE CONTRO LE SCARICHE ATMOSFERICHE

· IMPIANTI ELETTRICI IN LUOGHI CON PERICOLO DI ESPLOSIONE

VERIFICHE AI SENSI DEL DPR 462/2001:

Le verifiche degli impianti oggetto del DPR 462/01 possono essere effettuate, esclusivamente da ORGANISMI ABILITATI dal Ministero delle Attività Produttive, o in alternativa dalle ASL o dall’ARPA. NON SONO VALIDE quindi, ai fini del DPR 462/01, le verifiche effettuate da professionisti o imprese installatrici.

IMPORTANTE:

Casella di testo: ELETTROMEDICALI: Norme generali CEI 62-5 e 66-5 – Direttiva dei dispositivi medici 93/42/CEE

INOLTRE: Valutazione rischio biologico, rischio amianto, ecc...

Norme CEI 66-5 - Apparecchi da laboratorio – Norme generali di sicurezza

Norme CEI 62-5 - Apparecchi elettromedicali - Norme generali di sicurezza;

 

Norme CEI 62-11 Norme particolari di sicurezza per gli apparecchi di Elettrochirurgia ad alta frequenza (Elettrobisturi).

Norme CEI 62-13 Norme particolari di sicurezza per gli apparecchi Defibrillatori e Monitor defibrillatori cardiaci.

Norme CEI 64-8 sez. 710 – Impianti elettrici in locali ad uso medico

R.E.A. n. 234205 . cap. soc.  € 10.000,00 i.v. – cod. fisc. e p.i. e iscrizione al Registro Imprese di Perugia n. 02681610545